Chi sono

CIMG1018Se vi domandate chi sono, potrete trovare qualche informazioni qui.

Davide Busato nasce a Venezia; proprio la passione per la storia e l’amore per la sua città e il territorio lagunare, dove risiede presso l’isola di Sant’Erasmo fino ai 19 anni, lo spingono ad intraprendere la carriera diricercatore storico, divenendo nel 2006 collaboratore esterno della Soprintendenza per i Beni Archeologici per il Veneto. Nello stesso anno fonda la società Arcomai Snc, assieme con l’archeologa Paola Sfameni, società specializzata nella ricerca archeologica, storica e genealogica.

L’interesse per la divulgazione e la trasmissione dei risultati ottenuti dai propri studi lo incoraggiano nel 2007 a istituire l’associazione

A.R.E.S. Archeologia, Ricerca E Storia allo scopo principale di promuovere la storia di Venezia attraverso conferenze e mostre. Al tema della Venezia delle origini dedica tre saggi: nel 2006 per Marsilio pubblica ”Metamorfosi di un litorale”, nel 2009 inizia a collaborare con il Centro Studi Riviera del Brenta e scrive per loro “L’isola della Certosa” e “Forme del Vivere in Laguna”, assieme con l’archeologa Paola Sfameni e l’Archeozoologo Mauro Bon. Collabora con l’Università di Ca’ Foscari di Venezia nella ricerca d’archivio per il progetto “Costanziaco“, sotto la direzione scientifica della Dott.ssa Daniela Cottica e come assistente di ricerca della Dott.ssa Arianna Traviglia, per le attività del progetto “Beyond the city walls: the Landscapes of Aquileia” finanziato dall’università MQRF Research Fellow del Department of Ancient History della Macquarie University di Sydney, Australia. Si specializza nei sistemi di GIS (Geografic Information System) nell’ambito dell’Open Source e contribuisce allo sviluppo del progetto ”Atlante Storico della Laguna”, progetto sulla cartografia dell’Ottocento disponibile on-line. Sfruttando le nozioni informatiche e di ricercatore storico acquisite negli anni di indagine e lavoro, comincia a sviluppare curiosità e interesse per l’aspetto della cronaca nera emergente dal materiale consultato negli archivi e, raccogliendo centinaia di casi, decide di creare appositamente la prima crime-map sulla criminalità del passato a Venezia. Nel 2011 inizia a collaborare con il giornale on line Dazebaonews scrivendo sulla rubrica “Cronaca dal Passato”. Nel 2012 dedica il suo primo libro ai casi dei Serial Killer che operavano nel passato pubblicando per Helvetia Editrice ”I Serial Killer della Serenissima, assassini, sadici e stupratori della Repubblica di Venezia”. L’attrice Anna Novello adatta un racconto tratto dal libro per una cena teatralizzata dal titolo “Le donne nel baule”.

Nel 2013 esce, sempre con Helvetia, la traduzione in inglese del primo libro e “Venezia Criminale: misteri e delitti del ‘700”. Entrambi vengono prodotti anche in versione e-book.

Avvia una collaborazione con il sito www.venezia.net per una rubrica natalizia dal titolo “Venezia Nascosta dalla A alla Z”. Stipula un contratto con l’Agenzia letteraria Otago per i prossimi libri.

In collaborazione con l’Agenzia Giromania Viaggi è ideatore dell’itinerario a Venezia “Calli Insanguinate” il primo tour sul crimine e la Giustizia durante la Serenissima.

Con Paola Sfameni ha dato luogo alla creazione dell’itinerario “Dalle origini di Venezia tra terra e acqua” il primo percorso in Laguna Nord attraverso le tappe archeologiche più importanti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...