La scomparsa del battello 174 sulla linea Poveglia Venezia.

2101241056_ab265f1818L’orologio segna le ore 17:10 di venerdì, alcuni veneziani attendono il battello numero 174 al pontile di San Zaccaria a San Marco. C’è una fitta nebbia che avvolge la città da diverse ore. Le lancette scorrono con ritmo costante, ma le luci di prua non si vedono. In quel surreale silenzio già un altro vaporetto si era scontrato con una bettolina, per fortuna causando solo due feriti lievi. La capitaneria di porto decide di inviare due mezzi muniti di radar. Siamo nel pieno dell’inverno quando la temperatura è molto bassa e la laguna sa essere implacabile. L’imbarcazione è guidata dall’esperto capitano Giovanni Boldrin, a bordo ci sono numerosi veneziani. La giornata si conclude senza novità. I giornali cominciano a interessarsi. Venerdì 24 gennaio 1964, il vaporetto numero 174 della linea Poveglia-Venezia, scomparve nel nulla poco dopo aver lasciato l’isola adibita a convalescenziario e casa di riposo per anziani.

Il mistero si risolse solo la mattina seguente. Il capitano, a causa della forte nebbia, aveva navigato con una rotta sbagliata e troppo a lungo, esaurendo la batteria di bordo. Non potendo emettere segnali luminosi o acustici, temendo di finire in collisione con altri mezzi, scelse saggiamente di ormeggiarsi a una briccola in attesa dei soccorsi. Tanto freddo e molta paura. Non passarono che pochi mesi quando mercoledì 9 dicembre dello stesso anno, il motoscafo numero 154 partito sempre dall’isola di Poveglia non arrivò mai a destinazione. Ancora una volta la Capitaneria di Porto inviò i soccorsi. Questa volta ci vollero tre ore per ritrovarlo. Sempre a causa della nebbia il battello si era arenato in una secca all’altezza dell’isola di San Clemente. La motonave Pellestrina, dotata di impianto radar, riuscì a localizzarlo traendo in salvo i passeggeri.

Non si può certo dire che la linea Poveglia-Venezia fosse una linea “fortunata”. Un grazie alla blogger Liz per avermi suggerito una ricerca sul questo collegamento con l’isola più “chiacchierata” del momento, a presto per nuovi dettagli. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...