Il gondoliere assassino

scena_del_crimine_v2Il gondoliere è un mestiere caratteristico e unico di Venezia. Nell’Ottocento c’erano 19 traghetti, detti di parada, sparsi nei vari punti della città, con servizio alternato di gondole, affinchè non mancasse mai di giorno o di notte, il mezzo al passeggero per transitare da una riva all’altra. Ogni traghetto aveva un suo responsabile chiamato gastaldo, eletto annualmente dall’assemblea plenaria dei titolari di ogni singolo stazio. In quel momento esistevano non più di 900 gondole, venti per i pubblici uffici e servizi, 246 di battelli, 220 di private e oltre 660 di traghetto. I gondolieri durante la Serenissima erano riuniti in una corporazione o fraglia, con delle norme scritte in un libro che prendeva il nome di “mariegola”. Tra queste regole vi era quella forse più significativa per questa storia inerente gli aspiranti gondolieri che dovevano essere “homeni di bona vita et pacifici, et non siano homeni de rissa”. Angelo de Rossi, detto “Pase”, non era molto pacifico. Continua la storia sulla mia rubrica Scena del Crimine!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...